Fontana dei Libri

Immagine
  © Photo Massimo Gaudio Fontana dei Libri Nel 1927 l'arcchitetto Pietro Lombardi, che vinse il concorso per la costruzione della Fontana delle Anfore nel rione Testaccio, ricevette dall'amministrazione comunale l'incarico della costruzione (oltre alla Fontana degli Artisti ) di una fontana che rappresentasse il rione Sant'Eustachio. Egli riuscì ad unire due elementi molto rappresentativi del posto. Il primo è quello della testa di cervo, simbolo del rione che rappresenta il momento in cui il santo incontrò prima di convertirsi, il cervo durante una battuta di caccia che, arrivato davanti un burrone si girò verso di lui e tra le corna apparve una croce luminosa con la figura di Gesù. L'altro elemento rappresentativo del rione sono i libri che fanno riferimento all'università della Sapienza sul cui muro la fontana è addossata. La Fontana dei Libri si trova in via dei degli Staderari, tra Palazzo Carpegna e la chiesa di Sant'Ivo alla Sapienza all'interno

Com'era Roma trent'anni fa?

Piazza di Spagna e la scalinata di Trinità dei Monti la Domenica mattina
Ieri abbiamo visto nel video com'era Roma nel Settecento ed Ottocento attraverso le opere di grandi pittori dell'epoca. Oggi invece facciamo un salto in avanti ma non troppo, infatti ci fermiamo in un periodo relativamente recente. Attraverso gli scatti che ho fatto nel quinquennio che va dal 1986 al 1991, faremo un tuffo nel passato, cominciando con una delle più belle ed affascinanti piazze del mondo: Piazza di Spagna con la splendida scalinata di Trinità dei Monti. Da notare il chiosco dei fiori alla base della scalinata che ormai non c'è più da decenni. E' interessante vedere come il Colosseo fosse libero dalle recinzioni, oppure Piazza San Giovanni in Laterano sotto la nevicata dell'86, e che dire delle automobili parcheggiate in Piazza del Popolo oppure le carrozzelle romane davanti la Basilica di San Pietro. Con queste fotografie si ha la possibilità di vedere Roma com'era allora e con essa anche il modo di vestire, le automobili, i mezzi pubblici ed anche un mestiere che non c'è più: il lustrascarpe.
Altare della Patria

Bocca della verità

Colosseo

Tram Linea 3b

Laghetto dell'EUR

Laghetto di Villa Borghese

Fontana del Tritone di Gian Lorenzo Bernini

Via del Corso da Piazza del Popolo 
Piazza del Popolo con l'obelisco



Piazza Navona

Piazza San Giovanni i Laterano, la nevicata del 1986

Carrozzelle a Piazza San Pietro

Fontana di Trevi

Le azalee sulla scalinata di Trinità dei Monti

Via Veneto

Lustrascarpe a Via Veneto

Commenti

Post popolari in questo blog

Museo Boncompagni Ludovisi per le arti decorative

I mosaici di Depero e Prampolini all'EUR

Cappella Chigi nella basilica di Santa Maria del Popolo

La tomba di Raffaello Sanzio al Pantheon

La Sala Rotonda del Museo Pio Clementino nei Musei Vaticani

Il Tempio di Ercole Vincitore

La Fontana dell'Acqua Felice

L'elefantino berniniano in Piazza della Minerva

Marforio, la Statua Parlante ai Musei Capitolini

Panoramiche su Roma