Piramide Cestia

Immagine
  © Photo Massimo Gaudio La Piramide Cestia e Porta San Paolo A nord del quartiere Ostiense, ai confini con il rione San Saba e più precisamente in piazzale Ostiense, si trova la Piramide di Caio Cestio, più comunemente conosciuta come Piramide Cestia . Fu costruita tra il 18 e il 12 a.C. come sepolcro di Caio Cestio, pretore, tribuno e membro del Collegio sacerdotale degli Epuloni. Dopo la conquista dell'Egitto in età augustea, a Roma si sviluppo una sorta di moda che prendeva spunto dal modello egiziano, quindi nella città sorsero vari monumenti sepolcrali simili alle piamidi egizie e quella Cestia è l'ultima rimasta intatta. Nella seconda metà del III sec. d.C., l'imperatore Aureliano fece inglobare la piramide all'interno della cinta muraria a difesa di Roma, le Mura aureliane. Il monumento misura 36,40 metri di altezza, la base misura 29,50 metri per lato, mentre la camera sepolcrale misura 23 mq. che, seguendo l'usanza egizia, fu murata al momento della sepolt

Cortei e Cerimonie a Roma a cavallo tra il Seicento e Settecento


Scalone interno di Palazzo Braschi - Roma
Oggigiorno siamo abituati a vedere un gran dispiegamento delle forze dell'ordine per la protezione e sicurezza dei Capi di Stato che vengono in visita nel nostro Paese. Chi non vive a Roma forse non immagina quello che significa trovare strade e piazze chiuse, carovane di mezzi blindati, percorsi alternativi e tutto quello che viene messo in campo per la sicurezza. Questo succede anche per le alte cariche dello Stato quindi anche per il nostro Capo di Stato. Visto quello che succede oggi, viene da domandarsi: ma era così anche una volta? La risposta ce la danno i dipinti di artisti dell'epoca, i quali hanno immortalato nelle loro tele le varie fasi di ciò che accadeva i quelle occasioni, comprese le cerimonie in loro onore. Tutti i dipinti di oggi, sono esposti nel Museo di Roma di Palazzo Braschi.
Artista attivo a Roma, L'arrivo al Quirinale dell'ambasciatore veneto Nicolò Duodo (1714)


Autore: Artista attivo a Roma nel '700
Titolo: L'arrivo al Quirinale dell'ambasciatore veneto Nicolò Duodo
Datazione: 1714
Supporto: Olio su tela
Misure (cm): 149 x 486

Filippo Gagliardi e Filippo Lauri, Carosello a Palazzo Barberini in onore di Cristina di Svezia ne carnevale del 1656 (1656-1659)

Autore: Filippo Gagliardi (Roma 1607 - 1659) e Filippo Lauri (Roma 1623 - 1694)
Titolo: Carosello a Palazzo Barberini in onore di Cristina di Svezia ne carnevale del 28 Febbraio 1656
Datazione: 1656 - 1659
Supporto: Olio su tela
Misure (cm): 231 x 340
Filippo Gagliardi, Visita di Innocenzo X alla Fontane dei Fiumi a Piazza Navona, attr. (1651)
Autore:          Filippo Gagliardi (Roma 1607 - 1659) (Attr.)
Titolo:            Visita di Innocenzo X alla Fontana dei Fiumi
Datazione: 1651
Supporto: Olio su tela
Misure (cm): 285 x 187
A seguire troverete ulteriori fotografie di opere all'interno del museo

Artista attivo a Roma, Ingresso a Roma da Porta del Popolo dell'ambasciatore veneto Nicolò Duodo (1714)

Pier Leone Ghezzi, Clemente XI Albani conferisce il cappello cardinalizio a Giulio Alberoni, attr. (1724)

Pier Leone Ghezzi, Innocente X Panphilj conferisce il cappello cardinalizio a Fabio Chigi, attr. (1724)

Commenti

Post popolari in questo blog

I mosaici di Depero e Prampolini all'EUR

Museo Boncompagni Ludovisi per le arti decorative

La tomba di Raffaello Sanzio al Pantheon

Palazzo Barberini

Marforio, la Statua Parlante ai Musei Capitolini

Statua Colossale di Costantino

Museo della Civiltà Romana all'EUR

Cappella Chigi nella basilica di Santa Maria del Popolo

Natale di Roma

Il Presepe di Arnolfo di Cambio nella basilica di Santa Maria Maggiore