Fontana dei Libri

Immagine
  © Photo Massimo Gaudio Fontana dei Libri Nel 1927 l'arcchitetto Pietro Lombardi, che vinse il concorso per la costruzione della Fontana delle Anfore nel rione Testaccio, ricevette dall'amministrazione comunale l'incarico della costruzione (oltre alla Fontana degli Artisti ) di una fontana che rappresentasse il rione Sant'Eustachio. Egli riuscì ad unire due elementi molto rappresentativi del posto. Il primo è quello della testa di cervo, simbolo del rione che rappresenta il momento in cui il santo incontrò prima di convertirsi, il cervo durante una battuta di caccia che, arrivato davanti un burrone si girò verso di lui e tra le corna apparve una croce luminosa con la figura di Gesù. L'altro elemento rappresentativo del rione sono i libri che fanno riferimento all'università della Sapienza sul cui muro la fontana è addossata. La Fontana dei Libri si trova in via dei degli Staderari, tra Palazzo Carpegna e la chiesa di Sant'Ivo alla Sapienza all'interno

I Mosaici Romani a Palazzo Massimo


 Museo Nazionale Romano, Palazzo Massimo - Roma

La realizzazione dei mosaici nell'antica Roma era particolarmente attiva. La bravura dei mosaicisti di allora possiamo fortunatamente vederla all'interno del Museo Nazionale Romano di Palazzo Massimo che si trova a pochi metri dalla Stazione Termini. Salendo al secondo piano si può ammirare un allestimento di vari mosaici dei quali la maggior parte sono pavimentali. Alcuni sono rimasti integri, di altri però se ne possono ammirare soltanto alcune parti, inoltre sono esposti mosaici parietali si spiccata bellezza.
Mosaico pavimentale a cassettoni con Muse e scene mitologiche paesistiche (fine II sec. d.C.) - Palazzo Massimo - Roma











Titolo:           Mosaico pavimentale a cassettoni con Muse e scene mitologiche paesistiche
Datazione:    Fine II sec. d.C
Supporto:      Pietre varie policrome
Misure (cm):  -

Mosaico pavimentale con aurighi del circo (prima metà III sec.) - Palazzo Massimo - Roma

Mosaico pavimentale con aurighi del circo (prima metà III sec.) - Palazzo Massimo - Roma

Mosaico pavimentale con aurighi del circo (prima metà III sec.) - Palazzo Massimo - Roma

Mosaico pavimentale con aurighi del circo (prima metà III sec.) - Palazzo Massimo - Roma

Titolo:            Mosaico pavimentale con aurighi del circo
Datazione:     Prima metà III secolo d.C.
Supporto:       Pietre varie policrome
Misure (cm):   -

Pannello parietale in Opus Sectile con scena del ratto di Hylas da parte delle Ninfe (prima metà IV sec.) - Palazzo Massimo - Roma

Titolo: Pannello parietale in Opus Sectile con scena del ratto di Hylas da parte delle Ninfe
Datazione: Prima metà IV secolo d.C.
Supporto: Pietre varie policrome
Misure (cm): -
A seguire troverete ulteriori fotografie di mosaici all'interno del museo

Mosaico pavimentale con busto di Dioniso (III sec.) - Palazzo Massimo - Roma

Mosaico pavimentale con uccelli e decorazioni floreali (III sec.) - Palazzo Massimo - Roma

Mosaico pavimentale geometrico (69-79 d.C.) - Palazzo Massimo - Roma

Mosaico pavimentale geometrico a cassettoni con rosette (128-180 d.C.) - Palazzo Massimo - Roma

Mosaico pavimentale - Palazzo Massimo - Roma

Mosaico pavimentale geometrico con busto di stagione nel riquadro centrale (III sec.) - Palazzo Massimo - Roma

Mosaico pavimentale con lotta tra Dioniso e gli indiani (prima metà IV sec.) - Palazzo Massimo - Roma

Mosaico raffigurante satiro - Palazzo Massimo - Roma

Mosaico raffigurante satiro - Palazzo Massimo - Roma

Pannello parietale in opus sectile con console su biga e quattro cavalieri (prima metà IV sec.) - Palazzo Massimo - Roma

Commenti

Post popolari in questo blog

Museo Boncompagni Ludovisi per le arti decorative

I mosaici di Depero e Prampolini all'EUR

Cappella Chigi nella basilica di Santa Maria del Popolo

La tomba di Raffaello Sanzio al Pantheon

La Sala Rotonda del Museo Pio Clementino nei Musei Vaticani

Il Tempio di Ercole Vincitore

La Fontana dell'Acqua Felice

L'elefantino berniniano in Piazza della Minerva

Marforio, la Statua Parlante ai Musei Capitolini

Panoramiche su Roma