Piramide Cestia

Immagine
  © Photo Massimo Gaudio La Piramide Cestia e Porta San Paolo A nord del quartiere Ostiense, ai confini con il rione San Saba e più precisamente in piazzale Ostiense, si trova la Piramide di Caio Cestio, più comunemente conosciuta come Piramide Cestia . Fu costruita tra il 18 e il 12 a.C. come sepolcro di Caio Cestio, pretore, tribuno e membro del Collegio sacerdotale degli Epuloni. Dopo la conquista dell'Egitto in età augustea, a Roma si sviluppo una sorta di moda che prendeva spunto dal modello egiziano, quindi nella città sorsero vari monumenti sepolcrali simili alle piamidi egizie e quella Cestia è l'ultima rimasta intatta. Nella seconda metà del III sec. d.C., l'imperatore Aureliano fece inglobare la piramide all'interno della cinta muraria a difesa di Roma, le Mura aureliane. Il monumento misura 36,40 metri di altezza, la base misura 29,50 metri per lato, mentre la camera sepolcrale misura 23 mq. che, seguendo l'usanza egizia, fu murata al momento della sepolt

Il folclore a Roma tra il Seicento ed ottocento a Palazzo Braschi

Vincenzo Morani, Pranzo in campagna con scena di saltarello (1858) - Palazzo Braschi - Roma

Pochi giorni fa abbiamo visto alcuni dipinti dei pittori attivi a Roma tra il seicento ed il settecento sui cortei e le cerimonie in quel periodo. Oggi invece vedremo dipinti con scene di festa popolare, scene di vita comune e di svago nella Roma dei secoli scorsi ed il posto più adatto è il Museo di Roma - Palazzo Braschi. E' molto interessante ed allo stesso tempo triste, vedere le feste popolari di una volta che purtroppo oggi non esistono più. Per fortuna allo scopo di mantenere vivo l'interesse per il passato, si fanno spesso rievocazioni storiche, sopratutto nelle città e borghi medioevali. Sarebbe molto bello rivedere l'Albero della Cuccagna a Piazza del Campidoglio, oppure la Festa dei Moccoletti in Via del Corso o addirittura la Giostra del Saracino a Piazza Navona durante il carnevale... Sarebbe bello!

Autore: Vincenzo Morani (Polistena 1809 - Roma 1870)
Titolo: Pranzo in campagna con scena di saltarello
Datazione: 1858
Supporto: Olio su tela
Misure (cm): 129 x 137

Ippolito Caffi, festa dei moccoletti in via del Corso (1845-1847) - Palazzo Braschi - Roma

Autore: Ippolito Caffi (Belluno 1809 - Lissa 1866)
Titolo: Festa dei "Moccoletti" in via del Corso
Datazione: 1845 - 1847
Supporto: Olio su tela
Misure (cm): 83 x 120

Artista attivo a Roma, Piazza Navona con il mercato (1625-1644) - Palazzo Braschi - Roma
Autore: Ambito romano XVII sec.
Titolo: Piazza Navona con il mercato
Datazione: 1625 - 1644
Supporto: Olio su tela
Misure (cm): -

Agostino Tassi, L'albero della cuccagna sulla Piazza del Campidoglio per la festa del calendimaggio

Andrea Sacchi, Filippo Gagliardi e Vincent Leckerbetien detto MANCIOLA, Giostra del Saracino a Piazza Navona nel carnevale del 25 Febbraio 1634 (1634-1644)

Artista attivo a Roma, Gioco delle bocce alle falde del Gianicolo (1620-1650)

Bartolomeo Pinelli, La mossa dei Barberi a Piazza del Popolo (1821)

Bartolomeo Pinelli, Saltarello notturno delle -Mozzatore- a Piazza Barberini (1821) - Palazzo Braschi - Roma

Commenti

Post popolari in questo blog

I mosaici di Depero e Prampolini all'EUR

Museo Boncompagni Ludovisi per le arti decorative

La tomba di Raffaello Sanzio al Pantheon

Palazzo Barberini

Marforio, la Statua Parlante ai Musei Capitolini

Statua Colossale di Costantino

Museo della Civiltà Romana all'EUR

Cappella Chigi nella basilica di Santa Maria del Popolo

Natale di Roma

Il Presepe di Arnolfo di Cambio nella basilica di Santa Maria Maggiore