Fontana della Terrina in piazza della Chiesa Nuova

Immagine
  #artiebellezzeitaliane Photo by  Massimo Gaudio Piazza della Chiesa Nuova, Giacomo della Porta, Fontana della terrina (1581-1595) Giacomo della Porta è stato uno degli scultori ed architetti più attivi a Roma. Autore di molte fontane disseminate sul territorio capitolino, ce n'è una che, suo malgrado, ha assunto un aspetto un po' bizzarro. Nel rione Parione, in piazza della Chiesa Nuova su corso Vittorio Emanuele II, si trova la Fontana della Terrina , chiamata così per il suo aspetto che non lascia spazio ad altre interpretazioni. In origine però, il suo aspetto non era questo e non era questa neanche la sua collocazione, infatti si trovava al centro di piazza Campo de' Fiori, da dove nel 1889 fu smontata per fare spazio al monumento a Giordano Bruno. Giacomo della Porta realizzò tra il 1590 ed il 1595 soltanto la vasca marmorea a pianta ovale, collocandola al centro di un bacino più basso rispetto al piano strada per via della scarsa pressione dell'acquedotto dell&#

I marmi Torlonia. Collezionare Capolavori ai Musei Capitolini


E' una prestigiosa collezione di sculture antiche, una collezione di rara bellezza attraverso i secoli. L'esposizione comprende 96 opere selezionate tra i 620 capolavori appartenenti alla Collezione Torlonia. 
L'osservatore verrà accompagnato nella visita alle opere come in un racconto in cinque sezioni: 
- Evocazione del Museo Torlonia aperto in Via della Lungara nel 1875 dal Principe Alessandro Torlonia, ma mai inaugurato al grande pubblico.
- Capolavori ottocenteschi ritrovati dalla famiglia Torlonia.
- Collezioni settecentesche con sculture provenienti da Villa Albani e Cavaceppi (scultore e restauratore).
- Collezione di marmi seicenteschi Giustiniani noto collezionista del '600.
- Collezioni di antiche famiglie aristocratiche del '400 e '500 come quelle Pio da Carpi e Caetani.
Il percorso attraverso i secoli si conclude con una apertura sull'Esedra dei Musei Capitolini in cui si possono ammirare il Monumento equestre di Marco Aurelio, la Lupa Capitolina e i Bronzi del Laterano donati alla Città di Roma da papa Sisto IV nel 1471.
I marmi Torlonia saranno esposti in un tour itinerante in varie parti del mondo in attesa che venga individuata una sede espositiva permanente a Roma per il nuovo Museo Torlonia. I capolavori saranno esposti presso i Musei Capitolini nel Palazzo Caffarelli dal 25 Settembre 2020 al 27 Giugno 2021 tutti i giorni dalle 9,30 alle 19,30. Il 24 e 31 Dicembre dalle 9,30 all 14,00 e il 1° Gennaio dalle 14,00 alle 20,00.

Commenti

Post popolari in questo blog

La Sala Rotonda del Museo Pio Clementino nei Musei Vaticani

La tomba di Raffaello Sanzio al Pantheon

Museo Boncompagni Ludovisi per le arti decorative

Piramide Cestia

Cappella Chigi nella basilica di Santa Maria del Popolo

Gli affreschi di Galleria Borghese

Caravaggio e la cappella Contarelli nella chiesa di San Luigi dei Francesi

Cappella Cerasi nella basilica di Santa Maria del Popolo

Il Trionfo della Divina Provvidenza di Pietro da Cortona a Palazzo Barberini

La tomba di Gian Lorenzo Bernini