Villa Aldobrandini

Immagine
   © Photo Massimo Gaudio Il parco di Villa Aldobrandini Villa Aldobrandini si trova nel rione Monti ed è racchiusa tra via Nazionale e via Panisperna anche se l'accesso ai giardini aperti al pubblico si trova in via Mazzarino. Per arrivare a quello che ricorda un giardino pensile con uno spettacolare affaccio panoramico su largo Magnanapoli, si deve salire su per una scalinata che passa attraverso dei ruderi dell'Antica Roma risalenti alla fine del I secolo. La villa risale alla metà del '500, quando monsignor Giulio Vitelli acquistò una vigna con alcuni edifici a Monte Magnanapoli. La proprietà che si estendeva fino ad arrivare al Quirinale, passò nel corso dei secoli prima al figlio che la rivendette a papa Clemente VIII, il quale la donò al cardinale Pietro Aldobrandini. Quast'ultimo diede il compito all'architetto Giacomo della Porta di abbellire la proprietà. La villa fu così arricchita di fontane, sedute, vasi, statue di alberi ad alto fusto in parte ancora

Il tempo di Caravaggio - Capolavori della collezione di Roberto Longhi

Aggiungi didascalia

  Ai Musei Capitolini è possibile vedere già da Giugno scorso una Mostra intitolata Il tempo di Caravaggio - Capolavori della collezione di Roberto Longhi. La raccolta di capolavori del grande storico dell'arte e collezionista Roberto Longhi, è esposta presso le Sale espositive di Palazzo Caffarelli che dopo la proroga sarà visibile fino al 10 Gennaio 2021.
Senza dubbio l'opera principale della Mostra realizzata nel cinquantesimo anniversario della scomparsa di Longhi è Ragazzo morso da un ramarro di Caravaggio realizzata dall'artista lombardo tra il 1595 ed il 1596 e conservata presso la Fondazione Roberto Longhi a Firenze. Sono esposte opere di molti altri artisti che in qualche modo sia prima che dopo hanno ruotato intorno al grande Maestro. Ovviamente molti sono i caravaggisti presenti nelle sale espositive come per esempio Mattia Preti, Battistello Caracciolo, Jusepe de Ribera, Carlo Saraceni, oppure il francese Valentin de Boulogne e i fiamminghi Gerrit van HonthorstDirck van Baburen e soprattutto Matthias Stom. Sono inoltre presenti alcuni suoi predecessori come Lorenzo Lotto, Battista del Moro e Bartolomeo Passarotti.

La mostra è aperta tutti i giorni dalle ore 9,30 alle 19,30 soltanto il 24 e 31 Dicembre dalle 9,30 alle 14,00. Il 25 Dicembre e 1° Gennaio è chiuso. 
Per ulteriori informazioni tel. 060608




Commenti

Post popolari in questo blog

Museo Boncompagni Ludovisi per le arti decorative

Cappella Chigi nella basilica di Santa Maria del Popolo

I mosaici di Depero e Prampolini all'EUR

La Sala Rotonda del Museo Pio Clementino nei Musei Vaticani

La tomba di Raffaello Sanzio al Pantheon

Palazzo Barberini

Il Tempio di Ercole Vincitore

Il Trionfo della Divina Provvidenza di Pietro da Cortona a Palazzo Barberini

Appartamento del '700 in Palazzo Barberini

L'obelisco di Montecitorio e la meridiana di Augusto