Fontana dei Libri

Immagine
  © Photo Massimo Gaudio Fontana dei Libri Nel 1927 l'arcchitetto Pietro Lombardi, che vinse il concorso per la costruzione della Fontana delle Anfore nel rione Testaccio, ricevette dall'amministrazione comunale l'incarico della costruzione (oltre alla Fontana degli Artisti ) di una fontana che rappresentasse il rione Sant'Eustachio. Egli riuscì ad unire due elementi molto rappresentativi del posto. Il primo è quello della testa di cervo, simbolo del rione che rappresenta il momento in cui il santo incontrò prima di convertirsi, il cervo durante una battuta di caccia che, arrivato davanti un burrone si girò verso di lui e tra le corna apparve una croce luminosa con la figura di Gesù. L'altro elemento rappresentativo del rione sono i libri che fanno riferimento all'università della Sapienza sul cui muro la fontana è addossata. La Fontana dei Libri si trova in via dei degli Staderari, tra Palazzo Carpegna e la chiesa di Sant'Ivo alla Sapienza all'interno

Piazza San Silvestro

Piazza San Silvestro

 Due rioni di Roma si contengono Piazza San Silvestro: Trevi e Colonna, il primo soltanto per il lato dove si affaccia la Chiesa di San Claudio a Andrea dei Borgognoni, mentre tutto il resto si trova in quello di Colonna. Il nome della Piazza deriva dalla chiesa di San Silvestro in Capite che si affaccia su di essa, dove al suo interno si trova una stanza con un reliquario contenente la testa di San Giovanni Battista. La chiesa e l'annesso monastero furono fondati nell'VIII secolo all'interno del palazzo familiare da Papa Stefano II e dal suo successore e fratello Papa Paolo I, sulle rovine di un tempio circolare chiamato Tempio del Sole, fatto innalzare dall'imperatore Aureliano nel 273 d.C. Attualmente della struttura della famiglia dei papi la parte riguardante la chiesa è sotto la custodia dei padri Pallottini. mente il restante è la sede delle Poste italiane di Roma centro. 
Sulla piazza vi sono altri edifici di rilevo, come Palazzo Marignoli che si affaccia anche su Via del Corso, fatto costruire su progetto degli architetti Salvatore Bianchi e Giulio Podesti al posto del monastero delle Convertite e della chiesa di Santa Lucia della Colonna, inoltre merita di essere nominato il Palazzo dell'Acqua Pia Antica Marcia realizzato su progetto dell'architetto Michele Busiri Vici.
Fino al 2010 la piazza era capolinea delle linee di autobus urbani, invece ora è diventata area pedonale a seguito di lavori di riqualificazione della stessa su progetto di Paolo Portoghesi.



La chiesa di San Silvestro in Capite

Interno della Chiesa di San Silvestro in Capite


Una Carrozzella con dietro il Palazzo delle Poste


Commenti

Post popolari in questo blog

Museo Boncompagni Ludovisi per le arti decorative

I mosaici di Depero e Prampolini all'EUR

Cappella Chigi nella basilica di Santa Maria del Popolo

La tomba di Raffaello Sanzio al Pantheon

La Sala Rotonda del Museo Pio Clementino nei Musei Vaticani

Il Tempio di Ercole Vincitore

La Fontana dell'Acqua Felice

L'elefantino berniniano in Piazza della Minerva

Marforio, la Statua Parlante ai Musei Capitolini

Panoramiche su Roma