Fontana dei Libri

Immagine
  © Photo Massimo Gaudio Fontana dei Libri Nel 1927 l'arcchitetto Pietro Lombardi, che vinse il concorso per la costruzione della Fontana delle Anfore nel rione Testaccio, ricevette dall'amministrazione comunale l'incarico della costruzione (oltre alla Fontana degli Artisti ) di una fontana che rappresentasse il rione Sant'Eustachio. Egli riuscì ad unire due elementi molto rappresentativi del posto. Il primo è quello della testa di cervo, simbolo del rione che rappresenta il momento in cui il santo incontrò prima di convertirsi, il cervo durante una battuta di caccia che, arrivato davanti un burrone si girò verso di lui e tra le corna apparve una croce luminosa con la figura di Gesù. L'altro elemento rappresentativo del rione sono i libri che fanno riferimento all'università della Sapienza sul cui muro la fontana è addossata. La Fontana dei Libri si trova in via dei degli Staderari, tra Palazzo Carpegna e la chiesa di Sant'Ivo alla Sapienza all'interno

Il Medagliere del Museo Nazionale Romano a Palazzo Massimo

 © Photo Massimo Gaudio

Una moneta per l'Europa

Una collezione che non ti aspetti.

Al Museo Nazionale Romano di Palazzo Massimo che si trova a pochi metri dalla Stazione Termini, oltre a godere delle bellezze artistiche provenienti dall'Antica Roma, si può ammirare una collezione numismatica che abbraccia un arco cronologico vastissimo, che dal IX sec. a.C. circa, giunge sino al Regno d’Italia per arrivare a toccare l’età contemporanea. 
Verso la fine dell'Ottocento e nei primi anni del Novecento, a seguito dei lavori di adeguamento urbanistico della nuova capitale del Regno D'Italia, si rese necesasario istituire nel Complesso delle Terme di Diocleziano, un luogo dove far confluire tutti i materiali numismatici ritrovati. Insieme al grande quantitativo ritrovato in forma sporadica o riuniti in gruzzoli, nel corso degli anni il Medagliere si è arricchito ulteriormente con acquisizioni, fino a superare i 500.000 pezzi tra monete, medaglie, pesi monetali, tessere, oggetti da conio, gemme, oreficerie, preziose suppellettili e altri pregiati manufatti in metallo, quindi per la consistenza degli oggetti presenti, può essere considerato tra le più importanti e prestigiose strutture di settore a livello nazionale e internazionale.
Dal 1996 la sala espositiva è stata trasferita nell'attuale sistemazione, situata nel piano -2 del Palazzo, all'interno di un caveau protetto da spesse porte blindate che ne garantiscono la sicurezza.
Per ovvi motivi, le fotografie presenti in questo articolo sono soltanto a titolo rappresentativo, ma vi assicuro che dedicando alla collezione il giusto tempo, si può ripercorrere una storia lunga quasi tremila anni.


Monete di Roma. Bilancia e lingotti di bronzo

Monete di Roma del IV-III sec. a.C.

Monete di Roma del II sec. d.C.

Monete di Roma del IV sec. d.C.

Monete veneziane, Oselle

Monete del Regno di Sardegna

 Vittorio Emanuele III, monete conii e punzoni

Vittorio Emanuele III, monete conii e punzoni

Didracma in argento

Repubblica Romana, Giulio Cesare (46 a.C.)

Impero Romano, Vitellius (69 d.C.)

Impero Romano, Adriano (117-138 d.C.)

Impero Romano d'Oriente, Niceforo II e Basilio II (963-969)

Regno Longobardo, Romoaldo II (706-731)

Regno Lombardo-Veneto, Zecca di Venezia (1848-1849)

Regno di Sandegna, Vittorio Emanuele II (1849-1861)

Regno d'Italia, 1° annoversario della marcia su Roma (1923) (prova)


Commenti

Post popolari in questo blog

Museo Boncompagni Ludovisi per le arti decorative

I mosaici di Depero e Prampolini all'EUR

Cappella Chigi nella basilica di Santa Maria del Popolo

La tomba di Raffaello Sanzio al Pantheon

La Sala Rotonda del Museo Pio Clementino nei Musei Vaticani

Il Tempio di Ercole Vincitore

La Fontana dell'Acqua Felice

L'elefantino berniniano in Piazza della Minerva

Marforio, la Statua Parlante ai Musei Capitolini

Panoramiche su Roma