Piramide Cestia

Immagine
  © Photo Massimo Gaudio La Piramide Cestia e Porta San Paolo A nord del quartiere Ostiense, ai confini con il rione San Saba e più precisamente in piazzale Ostiense, si trova la Piramide di Caio Cestio, più comunemente conosciuta come Piramide Cestia . Fu costruita tra il 18 e il 12 a.C. come sepolcro di Caio Cestio, pretore, tribuno e membro del Collegio sacerdotale degli Epuloni. Dopo la conquista dell'Egitto in età augustea, a Roma si sviluppo una sorta di moda che prendeva spunto dal modello egiziano, quindi nella città sorsero vari monumenti sepolcrali simili alle piamidi egizie e quella Cestia è l'ultima rimasta intatta. Nella seconda metà del III sec. d.C., l'imperatore Aureliano fece inglobare la piramide all'interno della cinta muraria a difesa di Roma, le Mura aureliane. Il monumento misura 36,40 metri di altezza, la base misura 29,50 metri per lato, mentre la camera sepolcrale misura 23 mq. che, seguendo l'usanza egizia, fu murata al momento della sepolt

Il Medagliere del Museo Nazionale Romano a Palazzo Massimo

 © Photo Massimo Gaudio

Una moneta per l'Europa

Una collezione che non ti aspetti.

Al Museo Nazionale Romano di Palazzo Massimo che si trova a pochi metri dalla Stazione Termini, oltre a godere delle bellezze artistiche provenienti dall'Antica Roma, si può ammirare una collezione numismatica che abbraccia un arco cronologico vastissimo, che dal IX sec. a.C. circa, giunge sino al Regno d’Italia per arrivare a toccare l’età contemporanea. 
Verso la fine dell'Ottocento e nei primi anni del Novecento, a seguito dei lavori di adeguamento urbanistico della nuova capitale del Regno D'Italia, si rese necesasario istituire nel Complesso delle Terme di Diocleziano, un luogo dove far confluire tutti i materiali numismatici ritrovati. Insieme al grande quantitativo ritrovato in forma sporadica o riuniti in gruzzoli, nel corso degli anni il Medagliere si è arricchito ulteriormente con acquisizioni, fino a superare i 500.000 pezzi tra monete, medaglie, pesi monetali, tessere, oggetti da conio, gemme, oreficerie, preziose suppellettili e altri pregiati manufatti in metallo, quindi per la consistenza degli oggetti presenti, può essere considerato tra le più importanti e prestigiose strutture di settore a livello nazionale e internazionale.
Dal 1996 la sala espositiva è stata trasferita nell'attuale sistemazione, situata nel piano -2 del Palazzo, all'interno di un caveau protetto da spesse porte blindate che ne garantiscono la sicurezza.
Per ovvi motivi, le fotografie presenti in questo articolo sono soltanto a titolo rappresentativo, ma vi assicuro che dedicando alla collezione il giusto tempo, si può ripercorrere una storia lunga quasi tremila anni.


Monete di Roma. Bilancia e lingotti di bronzo

Monete di Roma del IV-III sec. a.C.

Monete di Roma del II sec. d.C.

Monete di Roma del IV sec. d.C.

Monete veneziane, Oselle

Monete del Regno di Sardegna

 Vittorio Emanuele III, monete conii e punzoni

Vittorio Emanuele III, monete conii e punzoni

Didracma in argento

Repubblica Romana, Giulio Cesare (46 a.C.)

Impero Romano, Vitellius (69 d.C.)

Impero Romano, Adriano (117-138 d.C.)

Impero Romano d'Oriente, Niceforo II e Basilio II (963-969)

Regno Longobardo, Romoaldo II (706-731)

Regno Lombardo-Veneto, Zecca di Venezia (1848-1849)

Regno di Sandegna, Vittorio Emanuele II (1849-1861)

Regno d'Italia, 1° annoversario della marcia su Roma (1923) (prova)


Commenti

Post popolari in questo blog

I mosaici di Depero e Prampolini all'EUR

Museo Boncompagni Ludovisi per le arti decorative

La tomba di Raffaello Sanzio al Pantheon

Palazzo Barberini

Marforio, la Statua Parlante ai Musei Capitolini

Statua Colossale di Costantino

Museo della Civiltà Romana all'EUR

Cappella Chigi nella basilica di Santa Maria del Popolo

Natale di Roma

Il Presepe di Arnolfo di Cambio nella basilica di Santa Maria Maggiore