La casa romana di Michelangelo Buonarroti (Serbatoio Gianicolense)

Immagine
#artiebellezzeitaliane Photo by  Massimo Gaudio Serbatoio Gianicolense Anche se il Gianicolo non fa parte dei Sette Colli di Roma ha un fascino tutto suo, dal quale si può ammirare uno stupendo panorama sulla Capitale. C'è una strada, la Passeggiata del Gianicolo, che corre lungo tutto il colle ed accompagna lo sguardo sulla citta dal Faro del Gianicolo fino a Porta San Pancrazio passando per piazza Garibaldi da dove la vista è mozzafiato in qualunque momento, sia di giorno che di notte. Verso la fine del percorso vicino a Porta San pancrazio, prorpio di fonte al monumento a Ciceruacchio, nel 1928 è stato costruito un serbatoio interrato all'interno di un bastione per far fronte alla mancanza di acqua. Per l'occasione si decise di addossare sul muro del serbatoio quella che si presume essere la facciata della casa romana di Michelangelo Buonattoti dove visse dal 1531 in poi. La casa dell'artista si trovava in origine in via Macel de' Corvi che venne demolita per la

Parco Riserva Naturale di Monte Mario

 © Photo Massimo Gaudio

Monte Mario con l'Osservatorio Astronomico

Monte Mario si trova nell'area Nord-Ovest di Roma nel quale si affacciano vari quartieri come il delle Vittorie, Trionfale e Primavalle. La collina di Monte Mario è alta 139 metri ed è un rialzo naturale formatosi 600/700 mila anni fa originato dal sollevamento di una faglia. Il rilievo collinare è caratterizzato da sedimenti marini (forse questo richiamo al mare dà il nome al monte) che rappresentano i terreni più antichi che riguardano la pianura del Tevere una volta sommersa. Nel territorio si trova la Riserva Naturale di Monte Mario, dove ci sono aree poco urbanizzate ed attraversate da percorsi a tornanti che attraversano una distesa verdeggiante di lecci, sughere, aceri, ginestre, cipressi, pini ed altre piente tipiche della macchia mediterranea. All'interno della Riserva esistono quattro sentieri: il sentiero Natura Collina della Farnesina, che si snoda lungo la collina della Farnesina da via dei Casali di Santo Spirito; il sentiero Natura Collina dell'Osservatorio che parte da via dei Casali Mellini e attraversa la collina dell'Osservatorio; il sentiero Natura Collina dello stadio Olimpico e il sentiero Natura Collina di Villa Madama entrambi con partenza da via De Amicis. La Riserva è attraversata anche dalla Via Francigena e i pellegrini che provenivano da Nord, una volta giunti sul monte vedevano davanti a loro Roma e la Basilica di San Pietro. I pellegrini lì si inginocchiavano e intonavano canti religiosi, ed è per questo motivo Monte Mario nel Medioevo fu chiamato Mons Gaudii, ossia Monte della Gioia

Ci sono vari punti panoramici presenti sul colle, il più famoso è sicuramente lo Zoziaco poco sopra l'Osservatorio Astronomico, mentre poco sotto c'è il Belvedere, inoltre c'è un'altro punto panoramico favoloso che si trova in piazzale Socrate che si trova poco distante. Da questi punti panoramici nelle giornate più terse, è possibile riconoscere i Colli Albani, il Monte Tuscolo e i principali monumenti della Capitale fra cui l'Altare delle Patria, il Colosseo, il Pantheon, Villa Borghese ed ovviamente la Basilica di San Pietro. Quelli appena citati sono soltanto alcuni dei luoghi e monumenti visibili, perché il panorama è tamente ampio che si può vedere Roma dai quartieri situati a Nord fino ad arrivare all'Eur. In una delle fotografie pubblicate in questo articolo (quella dove c'è il Colosseo), è possibile vedere una aereo in fase di atterraggio all'aeroporto di Ciampino.

Monte Mario visto da Villa Balestra

Chiesa di Santa Maria del Rosario

Osservatorio Astronomico

Passeggiata Massimo Cimino

Epigrafe con una citazione di Marziale in latino











Commenti

Post popolari in questo blog

Museo Boncompagni Ludovisi per le arti decorative

Cappella Chigi nella basilica di Santa Maria del Popolo

La tomba di Raffaello Sanzio al Pantheon

La Sala Rotonda del Museo Pio Clementino nei Musei Vaticani

Piramide Cestia

Gli affreschi di Galleria Borghese

I mosaici di Depero e Prampolini all'EUR

Cappella Cerasi nella basilica di Santa Maria del Popolo

Caravaggio e Caravaggisti nelle nuove sale di Palazzo Barberini

Caravaggio e la cappella Contarelli nella chiesa di San Luigi dei Francesi