Piramide Cestia

Immagine
  © Photo Massimo Gaudio La Piramide Cestia e Porta San Paolo A nord del quartiere Ostiense, ai confini con il rione San Saba e più precisamente in piazzale Ostiense, si trova la Piramide di Caio Cestio, più comunemente conosciuta come Piramide Cestia . Fu costruita tra il 18 e il 12 a.C. come sepolcro di Caio Cestio, pretore, tribuno e membro del Collegio sacerdotale degli Epuloni. Dopo la conquista dell'Egitto in età augustea, a Roma si sviluppo una sorta di moda che prendeva spunto dal modello egiziano, quindi nella città sorsero vari monumenti sepolcrali simili alle piamidi egizie e quella Cestia è l'ultima rimasta intatta. Nella seconda metà del III sec. d.C., l'imperatore Aureliano fece inglobare la piramide all'interno della cinta muraria a difesa di Roma, le Mura aureliane. Il monumento misura 36,40 metri di altezza, la base misura 29,50 metri per lato, mentre la camera sepolcrale misura 23 mq. che, seguendo l'usanza egizia, fu murata al momento della sepolt

Fungo dell'EUR

   © Photo Massimo Gaudio

Il Fungo

Nel quartiere EUR, sopra una piccola collina lambita da via Cristoforo Colombo a due passi dal Palazzo dello Sport e più precisamente in piazza Pakistan, si erge quello che viene chiamato comunemente Fungo dell'EUR.
In realtà si tratta di un serbatoio idrico costruito in vista dei Giochi Olimpici di Roma del 1960 e serve per l'approviggionamento di acqua non potabile utile per rifornire la cascata e i giochi d'acqua che dalla base del Palazzo dello Sport, scende fino ad arrivare al sottostante laghetto artificiale.
Fu costruito tra il 1957 ed il 1958 su progetto degli ingegneri R. Colosimo, S.Varisco e l'architetto A. Martinelli, è alto circa 52 metri ed è stato realizzato con una struttura in cemento armato contenente un serbatoio di 30 metri di diametro in grado di contenere 2.500 metri cubi d'acqua che viene pescata dal laghetto artificiale e poi immessa nella rete antincendio e di irrigazione di tutto il quartiere EUR.
Alla base della struttura si trova un bar, mentre nella sua sommità viene ospitato un ristorante panoramico progettato nel 1961 e terminato nel 1964 dall'architetto Lorenzo Monardo su richiesta del tenore Mario Del Monaco, il quale volle realizzare un ristorante di lusso in quello che è il quattordicesimo piano.



Il Palazzo dello Sport, il Giardino della cascata e il Fungo con in primo piano il laghetto artificiale in una fotografia del 1990


Commenti

Post popolari in questo blog

I mosaici di Depero e Prampolini all'EUR

Museo Boncompagni Ludovisi per le arti decorative

La tomba di Raffaello Sanzio al Pantheon

Palazzo Barberini

Marforio, la Statua Parlante ai Musei Capitolini

Statua Colossale di Costantino

Museo della Civiltà Romana all'EUR

Natale di Roma

Cappella Chigi nella basilica di Santa Maria del Popolo

Il Presepe di Arnolfo di Cambio nella basilica di Santa Maria Maggiore