Fontana dell'Orso

Immagine
  Nel rione Ponte una volta la famiglia Orsini aveva alcune proprietà ed in ricordo di questo si trova via dell'orso. Il Comune di Roma oltre a dedicare una strada agli Orsini, agli inizi del XX secolo ha fatto costruire la Fontana dell'Orso che si trova in via di Monte Brianzo. Di costruzione molto semplice, si trova addossata alla parete laterale interna sotto il Lungotevere Marzio, costituita da una testa di orso in bronzo fissata su una lastra di travertino all'interno di una cornice con arco, dalla cui bocca fuoriesce un singolo getto d'acqua che viene raccolto in una vasca anch'essa in travertino sorretta da un piedistallo. Sopra la testa dell'orso c'è lo stemma del Comune e sotto la scritta ACQUA VERGINE,  questo significa che l'acqua che fuoriesce è la stessa che passa nell'acquedotto che porta l'acqua alle più belle e grandi fontane di Roma come ad esempio la  Fontana dei Leoni ,  Barcaccia ,  Fontana di Trevi, Fontana di piazza Colonna

Fontana della Navicella

 © Photo Massimo Gaudio

Fontana della Navicella

Nel rione Celio a pochi passi dal Colosseo, si trova piazza della Navicella nella quale si affaccia la basilca di Santa Maria in Domnica, detta anche "in navicula" e dove trova collocazione la Fontana della Navicella. La cronaca riferisce che già dagli ultimi anni del Quattrocento, la piazza assunse questa denominazione per via di una precedente scultura raffigurante una galera romana risalente all'epoca romana, andata persa nel Medioevo e ritrovata in pezzi nelle vicinanze della basilica.
Fu papa Leone X nel 1518 a dare l'incarico di realizzarne una copia ad Andrea Sansovino, che pochi anni prima aveva curato il restauro della vicina basilica.
La navicella è in marmo bianco ed è stata posta sopra un basamento in travertino che riporta, in corrispondenza della poppa e della prua, lo stemma dei Medici. Il basamento si trova all'interno di un basso bacino di forma ellittica dove è stato realizzato un mosaico in ciottoli di fiume decorato con figure di pesci ed imbarcazioni. Quest'ultimo fu costruito nel 1931 a seguito di lavori di ampliamento stradale che in sostanza modificò l'originale orientamento che vedeva la scultura collocata con la prua rivolta verso il portico della basilica.
Nel 2005, come purtroppo accade spesso, anche questa opera subì un grave atto vandalico il quale provocò il distacco di alcune parti della prua che per fortuna furono recuperate e riassemblate.

Fontana della Navicella e la basilica di Santa maria in Domnica







Commenti

Post popolari in questo blog

Museo Boncompagni Ludovisi per le arti decorative

Cappella Chigi nella basilica di Santa Maria del Popolo

I mosaici di Depero e Prampolini all'EUR

La Sala Rotonda del Museo Pio Clementino nei Musei Vaticani

La Villa di Livia al Museo Nazionale Romano di Palazzo Massimo

Il Presepe di Arnolfo di Cambio nella basilica di Santa Maria Maggiore

Cappella Cerasi nella basilica di Santa Maria del Popolo

La tomba di Raffaello Sanzio al Pantheon

Palazzo Barberini

Mosè di Michelangelo Buonarroti